Copyright © UN ANGELO DI OSTETRICA
Design by Dzignine
23 febbraio 2012

Echinacea in gravidanza

# Chiedi all'ostetrica #
Uso l'echinacea liquida analcolica.
La posso usare anche in gravidanza?


Cara,
l’echinacea è un bellissimo fiore che assomiglia alla margherita e viene impiegata come pianta per curare gli stati influenzali da raffreddamento e in questa stagione per combattere gli stati allergici.
Anche secondo il parere della mia erborista di fiducia non vi sono controindicazioni per la sua assunzione in gravidanza, quindi puoi continuare a prenderla senza problemi.
Se hai bisogno di altri consigli sull’uso di erbe in gravidanza non esitare a contattarmi, sarò ben contenta di aiutarti.
Un caro saluto

Angela l'Ostetrica
16 febbraio 2012

Sessualità in gravidanza

# Chiedi all'ostetrica #
Gentile Ostetrica,
sono alla mia decima settimana di gravidanza ed aspetto due gemelli (gravidanza eterologa).
Tempo fa il mio Ginecologo ci disse che era meglio evitare rapporti sessuali. Ma eravamo all'inizio della mia gravidanza.
Nella successiva visita non abbiamo più chiesto, anche per un pò d'imbarazzo.
Comunque l'utero è soffice e il collo è chiuso e non ho mai avuto perdite o fastidi.
Ora vorrei sapere, in attesa di chiedere a chi mi ha in cura, escludendo l'atto vero e proprio e quindi la penetrazione, è possibile che io possa avere l'orgasmo o dobbiamo eliminare anche quello?
Grazie per la gentile risposta.
Rosa 


Cara Rosa,
senza dubbio la tua gravidanza essendo gemellare, anche se procede senza problemi, è comunque da tenere sotto controllo.
Spesso quando una donna rimane incinta la coppia ha timore ad avere rapporti sessuali tanto da astenersi per tutto il periodo. La gravidanza non è una malattia e la coppia deve continuare a volersi bene come meglio crede, certo facendo particolare attenzione e usando molta delicatezza.
Se la gravidanza procede bene, la donna lo desidera, vive un momento felice perché il bambino è stato desiderato, ha un uomo che l’ama, la desidera ed è felice anche lui dell’arrivo del bambino, non c’è nessun motivo che controindichi ad avere rapporti sessuali.

I rischi per i quali è bene astenersi dai rapporti sono i seguenti:
- minaccia di aborto o di parto prematuro;
- placenta previa;
- ipercontrattilità uterina in trattamento con farmaci tocolitici, che servono per rilassare la parete uterina;
- dilatazione del collo dell’utero prematura;
- rottura prematura delle membrane.

Se poi i rapporti completi sono sconsigliati ci sono altri modi per stare insieme ed amarsi come farsi le coccole, massaggi (utili anche nel travaglio/parto), sesso orale, baci, ecc…
L’orgasmo in gravidanza non è controindicato, può essere più intenso e più lungo.

Comunque ti consiglio di chiedere un parere al tuo ginecologo, senza imbarazzo, è lì apposta per chiarire qualsiasi tuo dubbio, chi meglio di lui che conosce la tua storia e la tua gravidanza?!

Spesso farsi le coccole può creare un certo imbarazzo, si può avere la sensazione che il vostro bambino possa capire cosa state facendo, invece è importante che continuate ad amarvi e a provare piacere perché tutto quello che provate arriva ai vostri piccoli.
E’ un modo anche per accompagnarli ad amare la vita…

Secondo alcuni studi americani una vita sessuale appagante anche in gravidanza aumenta la stabilità di coppia, riduce la depressione postpartum e fa si che la gravidanza proceda più serenamente possibile.

Quindi che dire, continuate ad amarvi come coppia e come famiglia.
Per qualsiasi altro dubbio non esitare a ricontattarmi.
Un caro saluto

Angela l'Ostetrica
9 febbraio 2012

Quando contattare l'ospedale?

# Chiedi all'ostetrica #
 
Buon pomeriggio,
Mi chiamo Laura ho 37 anni e sono alla 33 settimana di gravidanza.
Fin quando lavoravo (ora sto in maternità) sono stata benissimo ora invece sono cominciati un po' di problemi, mi si e' aperto il parto di cm 1,5 e sono in assoluto riposo da circa 8 gg.
E' la mia prima gravidanza e non ho esperienza in merito. Ieri ho eseguito la flussimetria e la mia bimba e' sanissima pesa 2250g ed e' lunga 40 cm.
la mia domanda e' la seguente: la mia valigia per l'ospedale deve essere
gia' pronta?
Cosa devo portare per me e la mia bimba?
Devo contattare l'ospedale ed esporgli il mio problema per un eventuale ricovero?
Ultima cosa per la sindrome delle 3x cosa sapete dirmi?
La ringrazio anticipatamente
Laura

Cara Laura,
è strano ma spesso capita che proprio nel momento in cui ci si ferma possano insorgere dei piccoli problemi, la miglior “cura” è il riposo e il prenderti cura di te e della piccola che presto avrai tra le braccia…

Per quanto riguarda la tua richiesta non c’è un momento preciso in cui è bene preparare tutto il necessario da portare in ospedale per il momento del parto… penso che ogni donna incinta capisca da sola quando è il momento giusto.

Se le tue sensazioni ti dicono che è il momento giusto, è bene che contatti il reparto dell’ospedale dove hai deciso di partorire e chiedere l’elenco di quello che dovrai portare per te e per la tua piccola.
 
Ogni reparto ha esigenze diverse quindi se riesci prova ad andare anche di persona, anche per prendere un po’ di confidenza sul luogo dove metterai al mondo la tua piccola, lì sapranno darti le più giuste indicazioni.

Dalle tue parole deduco che dopo le visite e la flussimetria non è stata riscontrata nessuna complicazione che richieda un ricovero (infatti non è citato) quindi informati, sempre presso il reparto o da chi ti segue in gravidanza, in quali situazioni è il caso che tu debba andare in ospedale, come ad esempio inizio di contrazioni ravvicinate, la rottura delle membrane, perdite di sangue.

Per quanto riguarda la sindrome delle 3x non sono la persona più idonea per darti le giuste informazioni, ti direi di contattare un consulente genetista o un ginecologo loro sapranno darti indicazioni più appropriate.

Vorrei indicarti un bel libro che parla di quello che è davvero utile e necessario “comprare” in gravidanza, per il parto e per il bambino.
Il libro in questione è “Bebè a costo zero” di Giorgia Cozza, “apre” gli occhi verso un mondo in cui si pensa solo al consumismo e non a quello che è davvero utile e sano e magari gratis.
Per qualsiasi altro dubbio contattaci senza problemi.
Un abbraccio

Angela l'Ostetrica
2 febbraio 2012

Gravidanza gemellare bicoriale

# Chiedi all'ostetrica #
Salve,
sono una ragazza di 27 anni.
Sono alla 11 settimana di una gravidanza gemellare bicoriale e volevo sapere se è possibile avere rapporti sessuali completi e non con mio marito.


Cara futura mamma,
senza dubbio la tua gravidanza essendo gemellare, anche se procede senza problemi, è comunque da tenere sotto controllo.

Spesso quando una donna rimane incinta la coppia ha timore ad avere rapporti sessuali tanto da astenersi per tutto il periodo. La gravidanza non è una malattia e la coppia deve continuare a volersi bene come meglio crede, certo facendo particolare attenzione e usando molta delicatezza.

Se la gravidanza procede bene, la donna lo desidera, vive un momento felice perché il bambino è stato desiderato, ha un uomo che l’ama, la desidera ed è felice anche lui dell’arrivo del bambino, non c’è nessun motivo che controindichi ad avere rapporti sessuali.

I rischi per i quali è bene astenersi dai rapporti sono i seguenti: minaccia di aborto o di parto prematuro; placenta previa; ipercontrattilità uterina in trattamento con farmaci tocolitici, che servono per rilassare la parete uterina; dilatazione del collo dell’utero prematura; rottura prematura delle membrane.

Se poi i rapporti completi sono sconsigliati ci sono altri modi per stare insieme ed amarsi come farsi le coccole, massaggi (utili anche nel travaglio/parto), sesso orale, baci, ecc….
L’orgasmo in gravidanza non è controindicato, può essere più intenso e più lungo.

Comunque ti consiglio di chiedere un parere al tuo ginecologo, senza imbarazzo, è lì apposta per chiarire qualsiasi tuo dubbio, chi meglio di lui che conosce la tua storia e la tua gravidanza?!

Spesso farsi le coccole può creare un certo imbarazzo, si può avere la sensazione che il vostro bambino possa capire cosa state facendo, invece è importante che continuate ad amarvi e a provare piacere perché tutto quello che provate arriva ai vostri piccoli. E’ un modo anche per accompagnarli ad amare la vita….
Secondo alcuni studi americani una vita sessuale appagante anche in gravidanza aumenta la stabilità di coppia, riduce la depressione postpartum e fa si che la gravidanza proceda più serenamente possibile.
Quindi che dire, continuate ad amarvi come coppia e come famiglia.

Per qualsiasi altro dubbio non esitare a ricontattarmi.
Un caro saluto

Angela l'Ostetrica

Data del concepimento

# Chiedi all'ostetrica #


Salve,
in data 30/7 risultavo gravida di 7+5 (crl 13,8 mm) e nel referto la gine ha scritto 8 settimane con crl 14 e che ero indietro di 3 gg. In data 03/09 fatta translucenza ed ero di 12+5 (indietro di 5 gg)con crl 63, mm e bdp 21 mm.
Io ricordavo um 01/06 ma loro mi hanno detto che sicuramente ho ovulato dopo.. quindi le chiedo.. quando secondo lei ho ovulato e concepito?
Ho bisogno di una sua risposta... grazie 



Cara neomamma,
la domanda che mi poni è molto tecnica, io sono un’ostetrica e posso solo capire, più o meno, quando ci possa essere stata l’ovulazione dalla data del primo giorno dell’ultima mestruazione e da altre informazioni che ti elencherò nella risposta.
Non so se posso esserti d’aiuto anche perché i dati che mi riporti sono discordanti da quelli che mi dice il mio regolo ostetrico.

Mi spiego meglio: se le tue ultime mestruazioni sono iniziate l’1 giugno in data 30 luglio avresti dovuto essere di 8+5 gg. ma dall’ecografia è stata datata – 3gg. quindi per me eri di 8+2; invece in data 03 settembre, sempre secondo il mio regolo ostetrico, avresti dovuto essere di 13+4 (13+1 meno i 3gg della prima ridatazione e meglio 12+3 -5gg. dalla seconda ridatazione), diciamo che c’è una confusione tra tutti questi numeri.

Purtroppo per me è davvero difficile capire con questi dati quando ci sia stata l’ovulazione, posso solo dirti che non per forza l’ovulazione avviene tra la 10^ e 14^ giornata dal primo giorno di mestruazione. Più importante è sapere ogni quanti giorni ti venivano le mestruazioni e se erano regolari.

Le date che mi riporti in cui hai avuto rapporti, secondo un giudizio di natura, potrebbero essere tutte quante possibili di concepimento, in quanto gli spermatozoi possono vivere circa 72 ore dal rapporto e quindi il concepimento può avvenire anche dopo 2 giorni.

Quando sta per avvenire l’ovulazione il nostro corpo ci lancia dei segnali tipici: alterazione del muco cervicale che diventa trasparente, abbondante e filamentoso; il desiderio sessuale aumenta; cambia la consistenza del seno; aumenta la temperatura basale.

Invece per quanto riguarda il rapporto senza eiaculazione in vagina ti posso dire che non è un metodo per prevenire una gravidanza in quanto durante il rapporto con il liquido lubrificante che esce dal pene, possono esserci tracce di spermatozoi e quindi ci può essere una possibilità di concepimento.

Mi spiace non poter essere più precisa, ma se vuoi chiarire ulteriormente scrivimi nuovamente indicandomi ogni quanti giorni avevi le mestruazioni e se erano regolari.
Comunque per chiarire altri dubbi anche su altri argomenti inerenti la gravidanza non esitare a ricontattarmi.
Un abbraccio

Angela l'Ostetrica

Ginnastica in gravidanza

# Chiedi all'ostetrica #
Buongiorno,
aspetto il mio secondo bambino e sono al 6° mese.
Finalmente sto un po' meglio, dopo aver avuto i primi 5 mesi interi di nausee.
La mia domanda è la seguente: è possibile, e se si, è consigliabile fare ginnastica durante questo trimestre centrale in cui il peso cresce notevolmente?
Quale è il periodo migliore della gravidanza per fare movimento?
Inoltre vorrei sapere se è meglio fare dei corsi in palestra o andare a fare delle camminate?
E' vero che camminare favorisce il corretto posizionamento del bambino?
grazie


Carissima mamma,
il movimento in gravidanza è sempre da favorire.

L’attività fisica è consigliata sin dalle prime settimane di gravidanza fino al giorno del parto (anche il dopo è molto importante), certo ci sono dei casi eccezionali da valutare con il proprio medico o ostetrica di fiducia.
Per attività fisica si intende movimento lieve e moderato come possono essere la ginnastica in acqua (pratica oggi molto diffusa), lo stretching, lo yoga, la tecnica dei pilates, le camminate, tutte quelle pratiche che aiutano il corpo a rilassarsi e a fare del movimento dolce.

Gli ormoni della gravidanza rilassano e ammorbidiscono i legamenti e le articolazioni, questo favorisce la flessibilità dello scheletro, per questo è importante assecondare la natura e approfittare di questa scioltezza eseguendo ogni giorno esercizi che favoriscano il rilassamento, una postura corretta e che aiutino a superare i piccoli fastidi dovuti al peso della pancia, i crampi notturni e tanto altro.

La ginnastica in gravidanza consente anche di prepararsi al parto e alla maternità, la riscoperta del proprio corpo e delle sue capacità favoriscono il partorire in modo naturale e attivo ed anche un rapido recupero durante il puerperio.

Oggi sono molto diffusi i corsi di ginnastica per gestanti, prova a cercare nella zona dove abiti, importante è anche sceglierne uno adatto a te, ad esempio se sei amante dell’acqua quello potrebbe fare al caso tuo.
Io ti sconsiglierei vivamente di andare a seguire un corso in palestra tranne nel caso questo sia indicato esclusivamente per le gestanti.

Il bambino vive bene nella pancia della mamma se anche lei vive bene il quotidiano. Il movimento favorisce anche la consapevolezza del bambino che è dentro di te infondendo serenità e pace.
Per qualsiasi altro dubbio o domanda non esitare a ricontattarmi.
Un caro saluto

Angela l'Ostetrica