Copyright © UN ANGELO DI OSTETRICA
Design by Dzignine
28 luglio 2014

Tintura per capelli e smalti in gravidanza, quali accortezze prendere?

Buongiorno,
chiedo scusa per la domanda superficiale e frivola, ma volevo sapere, gentilmente, se in gravidanza (sono al secondo mese) è possibile utilizzare lo smalto semi permanente su mani e piedi e fare la tinta ai capelli.

Grazie in anticipo per la risposta!
Un caro saluto
Giovanna
Immagine da Blogmamma
Cara Giovanna,
la tua domanda mi ha messo un pò in difficoltà, ma ho provato a documentarmi ed ho trovato molte risposte per te.
Io sapevo che la tintura per capelli è uno dei tipici trattamenti considerati da sempre vietati in gravidanza perchè contenendo alcune sostanze tossiche, l'ammoniaca tra tutte, penetrando nel cuoio capelluto della donna potrebbe entrare in circolo e quindi arrivare al feto.
In realtà la dottoressa Mary Rosser del dipartimento di Ginecologia e ostetricia del Children Hospital di Montefiore e dell'Albert Einstein College of Medicine della Yeshiva University di New York, dichiara che le tinture sono sicure. Basta prendere alcune precauzioni come evitare di tingersi i capelli nei primi tre mesi di gravidanza, durante i quali si possono comunque applicare le tinte naturali.
Passati i tre mesi basta applicare il colore in un'area ben ventilata perchè sono soprattutto i vapori dell'ammoniaca a poter essere trasmessi al feto attraverso la respirazione materna.
Altra accortezza non far spalmare la tinta direttamente sul cuoio capelluto ma solo sulla lunghezza.
Il consiglio che aggiungo io è quello di cercare di usare sempre tinture il più possibili naturali facendoti consigliare dal parrucchiere.
Anche per la manicure non ci sono rischi particolari dopo i primi tre mesi. La ginecologa consiglia alla futura mamma di controllare che gli strumenti siano stati appena sterilizzati e chiedere all'estetista di non tagliare le pellicine, per prevenire infezioni di batteri e germi. Lo smalto può essere applicato, ma meglio non aspirarlo. Per quanto riguarda gli smalti a gel non esistono significative controindicazioni rispetto alle tecniche con acrilico, ma per precauzione sarebbe meglio indossare una mascherina sul viso e fare la manicure in una zona ben ventilata per non inalare sostanze potenzialmente tossiche come i cianoacrilati, presenti appunto nei normali smalti o gel. Però la ginecologa ricorda che la donna in gravidanza dovrebbe sempre prepararsi ad affrontare una possibile emergenza, in sala operatoria bisogna spogliarsi di tutti gli oggetti, comprese le unghie finte.
Quindi prima di qualsiasi trattamento di bellezza affidati a qualcuno che possa soddisfare del tutto i tuoi bisogni e valuta con cura quali siano quelli a cui non puoi proprio rinunciare.
un caro saluto
Angela, l'Ostetrica

0 commenti:

Posta un commento