Copyright © UN ANGELO DI OSTETRICA
Design by Dzignine

IL PERINEO - LA RIABILITAZIONE

IL PERINEO

Il perineo o pavimento pelvico è un luogo di passaggi, incontri, il centro del benessere femminile; è fatto di storia, energia, di sentimento e qualche volta di dolore, di frustrazione e di umiliazione; custodisce grandi segreti.
“Non lo vedo quindi non esiste….” è questa la sensazione che si prova quando si viene a scoprire che invece è con noi ogni giorno, ogni momento della giornata, è vivo…pulsa…respira…sente…ha una memoria…registra ogni emozione…reagisce e si difende davanti ad ogni atteggiamento non rispettoso…si chiude alla violenza (sia fisica, che verbale)…ma si apre all’amore… è la prima culla del nostro bambino…

Ha la funzione principale di proteggere, sostenere e ancorare gli organi pelvici (utero, ovaie, vescica, retto), vivere il piacere sessuale, controllare la fuoriuscita di urina, feci e gas.
Da bambine sentiamo parlare in continuazione del nostro perineo (o farfallina o patatina…) ma poi diventa un tabù parlare di sesso, mestruazioni, maternità, ecc…
Il primo passo da compiere per prendersi cura del perineo (e quindi di noi stesse) è avere coscienza della sua presenza, quindi sapere della sua esistenza.

Scopo dell’Ostetrica è ri-educare (educare nuovamente cercando di ovviare alle carenza di una precedente educazione) le donne alla ri-scoperta di questa grande potenza dell’Essere Femminile, per colmare dei vuoti e promuovere l’ascolto, il rispetto, la stima del proprio perineo favorendo la trasmissione ai bambini di questi valori positivi riguardo a questa parte del corpo.
La promozione di corrette abitudini comportamentali, la correzione di quelle scorrette, l’ascolto nella quotidianità, il riconoscimento di tensioni e l’acquisizione di risorse di distensione, l’automatizzazione della contrazione volontaria sotto sforzo…queste sono alcune delle tappe del cammino di ri-educazione.

PROBLEMI LEGATI AL PERINEO

Un perineo “abbandonato” (come qualsiasi altro muscolo poco considerato), a lungo andare può perdere le sue abilità e questo comporta una disfunzione che causa o peggiora altre disfunzioni.
Più frequenti e noti i disturbi dell’incontinenza urinaria e fecale ed i prolassi urogenitali (vescica, utero, pareti vaginali, retto); altri disturbi sono le difficoltà sessuali, cistiti e vaginiti ricorrenti, stitichezza, secchezza vaginale, dolore mestruale, dolori localizzati (al basso ventre, perineale e lombalgie).
Altre condizioni possono peggiorare o essere la causa di tali disturbi detti fattori di rischio, sono: il soprappeso, la tosse, il fumo e allergie (che provocano starnuti e colpi di tosse), il tipo di attività fisica e lavorativa, interventi chirurgici, un parto difficoltoso, la menopausa e l’assunzione di alcuni farmaci.
Per tutti questi disturbi è consigliata la riabilitazione e quindi il recupero di questi muscoli perineali poiché con gli anni la situazione può solo peggiorare e non si risolve spontaneamente.


Ricapitolando la riabilitazione è consigliata a tutte le donne come PREVENZIONE, in particolar modo:

•prima e dopo un parto spontaneo o con taglio cesareo,
•sessualità dolorosa o vissuta in modo insoddisfacente,
•prima, durante e dopo la menopausa,
•prima e dopo interventi ginecologici ed urologici
donne con un tessuto connettivo morbido (pericolo di prolassi)
•In caso di vaginiti e cistiti ricorrenti
•quando ci sono problemi di schiena

LA RIABILITAZIONE DEL PERINEO

La riabilitazione con la Chinesiterapia perineale si basa facendo eseguire alla persona, nell’ambito di sedute individuali, esercizi mirati e personalizzati di rinforzo-movimento muscolare del pavimento pelvico senza l’ausilio di apparecchiature.
L’Ostetrica che conduce il trattamento utilizza le sue sole mani per permettere alla donna di prendere coscienza dei muscoli da muovere, per sentirli e per facilitarne il movimento.
La prima tappa fondamentale in questo cammino riabilitativo è la presa di coscienza di questi muscoli e delle loro immense competenze.
Questa ginnastica è rieducativa quando il problema e' gia' presente, ma anche preventiva, infatti è consigliata a tutte le donne soprattutto in gravidanza, dopo il parto e in menopausa.
Inoltre i vantaggi della riabilitazione sono la non invasività , la semplicità e l’assenza di effetti collaterali.

SEDUTE INDIVIDUALI
La durata del trattamento dipende dall’entità del disturbo su cui bisogna lavorare e dalla disponibilità della donna in termini di tempo e costi. Il lavoro muscolare (training) domiciliare è d'obbligo sia in corso di trattamento con l’Ostetrica, per garantirne il successo, che dopo come sostegno per mantenere nel tempo i risultati.
La frequenza delle sedute di solito è settimanale (in base all’entità del disturbo) e ogni seduta ha la durata di quasi 1 ora.

INCONTRI DI GRUPPO
E' possibile anche partecipare ad incontri di gruppo dove sarà possibile confrontarsi, parlare delle nostre esperienze, prendere coscienza dei muscoli del pavimento pelvico ed esercitarli insieme. Inoltre sarà importante correggere le posture errate nel quotidiano (alleviare anche il mal di schiena) ed individuare i comportamenti scorretti da evitare.